FANDOM


Ragazza sperduta
3x02
Informazioni
Titolo originale: Lost Girl
Prima TV U.S.A.: 6 ottobre 2013
Prima TV Italia: 1 aprile 2014
Flashback di:
Scritto da: Andrew Chambliss
Kalinda Vazquez
Diretto da: Ron Underwood
Cronologia Episodi
Precedente: "Il cuore del vero credente"
Successivo: "Una fata piuttosto comune"

Ragazza sperduta è il secondo episodio della terza stagione.

Sintesi

Mentre Emma, Mary Margaret, David, Regina e Uncino continuano la ricerca di Henry sull'Isola che non c'è, Peter Pan appare ad una spaventata Emma per offrirle una mappa in grado di indicare la pozisione di suo figlio. Ma l'unico modo per leggere la mappa è che Emma smetta di negare chi è veramente e venga a patti con la sua vera natura - Gold riceve dei consigli inaspettati da un amico che gli può fargli comprendere il percorso da seguire mentre si trova sull'Isola. Nel frattempo, nella Foresta Incantata di un tempo, quando la Regina Cattiva promette di lasciare in pace Biancaneve e il Principe Azzurro se rinunceranno al trono, David si incarica di impedire all'amata di accettare l'offerta.

Riassunto

Nella foresta dell'Isola, Gold accende un fuoco; quando la sua ombra è ben evidente sulla roccia lì vicino, lui estrae il Pugnale e lo usa per tagliar via letteralmente l'ombra dai suoi piedi. A questo punto, l'ombra recisa ha preso vita propria, Gold le consegna il Pugnale ordinando che sia nascosto dove nessuno, neppure lui, lo potrà trovare.

David apre un sentiero nel bosco, mentre Uncino guida il gruppo verso un promontorio da cui si può avere una buona visuale dell'Isola. Regina ricorda a tutti che lei potrebbe usare la Magia per trasportali ovunque, ma Uncino afferma che ci sono ovunque delle trappole e dei pericoli, solo lui sa come evitarli. Mary Margaret offre ad Emma dell'acqua e la invita a chiamarla "mamma" se ne ha voglia, ma lei cerca di evitare l'argomento.

David sta per tagliare dei rovi, ma Uncino lo ferma perchè si tratta di spine pronte ad innettare Rubus Noctis, il veleno mortale che lui stesso ha usato nel tentativo d uccidere Gold. David continua comunque per quella strada, mentre Emma ed Uncino si trovano a parlare di come siano visti lui e Peter Pan nel Mondo Reale. Il gruppo raggiunge poco dopo il promontorio, ma lo scenario è cambiato non poco dall'ultima visita di Uncino, perciò il pirata suggerisce di accamparsi lì vicino per la notte. Emma è angosciata per il destino di Henry, ma Mary Margaret le assicura che non sarà troppo tardi per salvarlo.

Nella Foresta Incantata, il Principe Azzurro giunge a risvegliare Biancaneve con il bacio del Vero Amore. Appena ne viene a conoscenza, lo Specchio Magico si affretta a riferirlo alla Regina Cattiva, mostrandole Biancaneve che promette di riprendersi il trono del padre. Biancaneve ha radunato una piccola folla e sta elencando i crimini commessi dalla Regina nel corso degli anni. I sudditi sembrano convinti, ma quando lei chiede chi sia pronto a combattere nessuno si fa avanti. Appare la Regina e i contadini si affrettano a trovare un nascondiglio; il Principe Azzurro estrae la spada, ma la donna lo lega con una corda incantata. La Regina afferma di essere lì per una proposta: lei lascierà vivere in pace Biancaneve, con il Principe e i Sette Nani, se l'altra rinuncerà ad ogni diritto al trono. Regina le ricorda che ha già tentato di ucciderla e di maledirla, fallendo, quindi lei deve rimanere in vita, ma esiliata, sapendo che ha perso tutto; la invita quindi a giurare in ginocchio che ora il regno è suo. Per convincerla a cedere, la Regina usa la Magia per strangolare una contadina. Biancaneve la attacca con la spada, ma l'altra donna scompare per poi ricomparire con un ultimatum: la principessa ha tempo fino al tramonto del giorno dopo per accettare le sue condizioni o vedrà morire uno dopo l'altro tutti i suoi sudditi.

Mentre tutti dormono, il sonno di Emma è disturbato da dei pianti di bambini. La donna si sveglia e, resasi conto di sentire ancora le voci, sguaia la spada; dice agli altri di svegliarsi e poi si inoltra nella foresta per scoprire quale sia l'origine dei pianti. All'improvviso, Peter Pan appare alle sue spalle; capisce che anche Emma sente i bambini piangere, e si stupisce che i suoi compagni non riescano ad udirli. Saputo chi è, Emma gli punta la spada alla gola e gli chiede che ne è di suo figlio. Il ragazzino assicura che Henry è vivo, l'ha fatto rapire perchè è un bambino speciale, ma ora è lì per conoscere la sua avversaria: la Salvatrice Emma. Di fronte all'ira della donna, Peter Pan si mostra sfrontato; le dice di avere una mappa per lei, con cui sarà in grado di rintracciare suo figlio. Emma pensa subito che si tratti di una trappola, ma lui afferma di essere un ragazzo di parola e che non si tratta di trovare Henry, bensì di come lei lo troverà. La donna prende la pergamena e, una volta aperta, nota che è bianca; Peter Pan le dice che potrà leggere la mappa quando riuscirà ad accettare chi è veramente, poi scompare. Emma guarda confusa la mappa, mentre ricomincia a sentire i pianti dei bambini.

Emma tenta di svelare l'enigma della mappa; Regina è scettica riguardo la sincerità di Peter Pan, ma Uncino assicura che se lui ha detto che quella è una mappa allora è proprio così. Mary Margaret e David tornano da loro senza aver trovato traccia di Peter Pan e subito si trovano in disaccordo con Regina che è pronta ad usare un incantesimo sulla mappa; tutti si oppongono alla donna, anche Uncino che afferma quanto possa essere rischioso infrangere le regole dettate da Peter Pan. Mary Margaret da il suo supporto ad Emma e dice che ce la farà.

Biancaneve è decisa ad arrendersi alle richieste della Regina, ma il Principe fa di tutto per dissuaderla, affermando che questo non fermerà le sofferenze della gente. I Nani si proclamano al fianco della principessa in ogni caso, ma lei è sempre più insicura delle sue potenzialità, al punto di pensare all'esilio come alla loro sola possibilità di vivere insieme e al sicuro. Quando Biancaneve si è allontanta, Brontolo chiede al Principe come mai è improvvisamente interessato al trono, dal momento che finalmente ha ritrovato il suo Vero Amore. Il Principe si mette sulla difensiva, dicendo che lui vuole solo il meglio per Biancaneve, ma non riesce ad ottenere in nessun modo l'appoggio dei Nani. Rimasto solo, il Principe pensa di chiedere l'aiuto di qualcun'altro.

Poco dopo, il Principe giunge al Castello Oscuro; Tremotino è stupito di rivederlo, dopo che l'ha già aiutato a risvegliare Biancaneve dall'Incantesimo del sonno. Il Principe chiede al Signore Oscuro di usare la Magia che già una volta ha fatto ricordare alla principessa chi era veramente.

Gold fissa la bambola datagli da Felix, quando sente dei rumori e lascia il giocattolo su una roccia per andare a controllare. Mentre è di spalle, qualcuno ruba la bambola, ma Gold riesce a catturare il ladro: si tratta di Belle. Gold è sconvolto dalla sua presenza lì e chiede come abbia fatto ad arrivare, dal canto suo Belle si limita a notare che ora l'uomo indossa nuovamente i panni del Signore Oscuro. Gold assicura che è tornato ad essere così solo per salvare il nipote e Belle dice che c'è ancora speranza per lui; poi i due stanno per baciarsi quando Gold si allontana, convinto che lei non sia realmente lì. Belle risponde che in effetti è ancora a Storybrooke, dove si è occupata di lanciare l'incantesimo di protezione sulla città; Gold non è affatto convinto dalle sue parole e la aggredisce dicendo che potrebbe essere una trappola di Peter Pan. La donna spiega allora che è stato proprio Gold a farla apparire lì, ma lei non conosce il motivo.

Il Principe Azzurro chiede a Tremotino qualcosa per convincere Biancaneve a combattere la Regina, per farla credere in quello che lui già sà. Il Signore Oscuro spiega che la Magia funziona nel modo opposto: è grazie alla fede che si genera, non può creare da sè una convinzione; poi invita il Principe ad accettare le condizioni di Regina, perchè governare un regno non è semplice come sembra. L'altro uomo non vuole sentirsi dire di no, ed è disposto a promettere qualunque cosa.

Biancaneve si allena al tiro con l'arco, ma senza successo; il Principe la raggiunge con delle novità: Tremotino gli ha parlato di un'arma in grado di sconfiggere la Regina. La principessa lo biasima per essersi rivolto ancora una volta al Signore Oscuro, ma lui la convince a cercare l'arma, che si trova a mezza giornata di viaggio, così potranno tornare entro il termine imposto da Regina. Biancaneve chiede cosa è in grado di fare quest'arma e il Principe, aiutandola a colpire il bersaglio, dice che le mostrerà chi è veramente.

Emma fissa ancora la mappa, senza trovare una soluzione; prova a scandire ad alta voce delle affermazioni sul suo conto, incoraggiata da Mary Margaret, ma la mappa non si rivela. Neanche l'affermazione di essere la Salvatrice cambia qualcosa. Regina perde la pazienta: afferra la mappa e, dal momento che questa è una proprietà di Peter Pan, getta sopra di essa un incantesimo di tracciamento. La mappa si illumina ed inizia a fluttuare per la giungla; Regina invita allora Emma a guidarli, dal momento che vuole essere il leader.

Belle conduce Gold sul ciglio di uno strapiombo e gli chiede perchè l'abbia chiamata lì, nonostante l'uomo continui a dire di non averne idea. Grazie all'insistenza di lei, Gold ammette di essere nuovamente vittima della sua codardia: Peter Pan gli ha promesso salva la vita se lui rinuncerà a salvare Henry ed ora non sa cosa scegliere. Belle lo invita a lasciar andare il passato, se non vuole commettere con il nipote lo stesso sbaglio fatto con Baelfire. Gold prende la bambola dalle sue mani, confessando che quello è stato l'ultimo dono di suo padre, prima di abbandonarlo. Belle ripete ancora una volta che deve lasciarsi alle spalle il passato e poi si allontana; rimasto solo, Gold lascia cadere la bambola nel dirupo.

La mappa incantata porta il gruppo all'accampamento di Peter Pan e il gruppo si prepara all'attacco; Mary Margaret rincuora Emma, dicendole che ce la può fare.

Il Principe Azzurro e Biancaneve raggiungono il luogo in cui si trova la potente arma promessa da Tremotino; lui le racconta di come i Nani lo pensino assetato di ricchezze e potere, ma lei gli assicura che presto lo adoreranno. Biancaneve vuole sapere qualcosa sull'arma, pensando che si tratti di un prodotto della Magia oscura; il Principe le spiega che si tratta della leggendaria spada Excalibur, forgiata da un mago buono, Merlino dal regno di Camelot. Il Principe si avvicina all'arma e tenta invano di estrarla dalla roccia in cui si trova infilata, quindi invita lei a provarci perchè solo il legittimo erede al trono potrà brandire quella spada. Biancaneve riesce nell'intento, e questo dimostra come il regno sia destinato proprio a lei.

Ad una prima occhiata, l'accampamento sembra deserto, ma poi Emma nota Henry, in piedi di spalle; lo chiama, ma quando lui si volta, scoprono che altri non è che Peter Pan con indosso i vestiti del bambino rapito. Il ragazzino li biasima per aver "ingannato" usando la Magia, poi i suoi Bambini Sperduti accerchiano il gruppo. Uncino avverte i compagni che i loro avversari usano il potente veleno dell'Isola, poi il combattimento ha inizio. Per proteggere Mary Margaret, David viene colpito da una freccia, ma minimizza la cosa. Regina usa la Magia, mentre Uncino combatte con Felix. Emma atterra uno dei Bambini e gli chiede dove sia Henry, ma esita a colpirlo dopo averlo visto in volto realizzando che in fondo è solo un ragazzino spaurito. Peter Pan richiama i suoi e ricorda ad Emma che la mappa le indicherà la via per trovare Henry, se lei smetterà di negare la sua natura.

La Regina giunge al tramonto per conoscere la decisione di Biancaneve. Il Principe le chiede se sia pronta per poi porgerle la spada estratta dalla roccia. Quando Regina domanda cosa abbia scelto, Biancaneve prima riconosce che farebbe meglio ad accettare ma poi afferma anche di non poter lasciare il suo popolo. La Regina usa la Magia per strangolare Brontolo, ma Biancaneve, spronata dal Principe, la attacca, ferendola ad una guancia. Regina si ritira, mentre i Nani festeggiano.

Mary Margaret chiede a David della sua ferita, ma lui dice che non si è fatto nulla. Poi i due cercano di incoraggiare Emma, ancora in cerca di una soluzione al problema della mappa. Vedendo la disperazione della figlia, Mary Margaret pensa che forse la mappa richieda qualcos'altro su di lei e le chiede perchè ha esitato di fronte al Bimbo Sperduto. Emma confessa che ha visto se stessa nel ragazzino, anche lei aveva quello stesso sguardo angosciato quando era nel sistema di affidamento; pensa poi che sia l'Isola a farla sentire così, come se non fosse altro che un orfana. Le sue parole fanno apparire la mappa; lei si scusa per le parole dette, ma Mary Margaret dice che è compito suo cercare di cambiare le cose tra di loro.

Biancaneve si reca nel bosco, da dove chiama a gran voce Tremotino. Il Signore Oscuro compare subito, ma è molto seccato per essere stato disturbato ancora una volta. La principessa vuole ripagare il debito del Principe, che grazie a lui è venuto a conoscenza di Excalibur, ma Tremotino afferma di non aver fatto proprio nulla, anche perchè la leggendaria spada si trova nel reame di Camelot. Biancaneve gli mostra allora la spada che ha estratto dalla roccia, ma l'Oscuro riesce a liquefarla con un solo gesto, dimostrando che altro non è che un falso. Lei non è ancora convinta, perchè grazie alla spada è riuscita a ferire Regina, ma lui perde la pazienza e le strappa dal collo la collana della madre come compenso per avergli fatto perdere del tempo.

I Nani si scusano con il Principe Azzurro per aver dubitato di lui. Stanno per fare un brindisi quando arriva Biancaneve, arrabbiata per essere stata ingannata. Il Principe cerca di calmarla, spiegando che l'ha fatto per renderla più sicura delle sue capacità, così che fosse in grado di batttersi con Regina.

Emma mostra al gruppo la mappa che si è rivelata. Uncino indica quale sia la loro destinazione, mentre David propone di escogitare un nuovo piano d'azione. Regina esprime dei dubbi, ma Emma le dice che avranno più possibilità se rimangono uniti, convincendola a rimanere. Uncino fa i complimenti ad Emma per la sua vittoria e le offre da bere.

Gold sente dei rumori nella giungla e poco dopo dal cielo cade la bambola di cui si era liberato. L'uomo usa allora la Magia per bruciare il giocattolo, ma quello appare poco più in là intatto. A questo punto, Gold si rassegna a portare la bambola con sè.

Peter Pan appare ad Emma, che sta cogliendo delle bacche, e si complimenta con lei. Spiega poi che l'ha messa alla prova perchè lei ammettesse di non aver mai perdonato i suoi genitori, così potrà capire Henry, che non ha perdonato lei per averlo dato in adozione. Peter Pan dice addirittura che il bambino non vorrà più lasciare l'Isola, quando lo trovarenno, e che presto Emma rimarra davvero orfana.

David si allontana dal gruppo per controllare la ferita della freccia, scopre così che il veleno lo sta uccidendo.

Citazioni

Biancaneve: Ma ha ragione lei. Non sono una regina, nè una condottiera. Sono una ragazza che ha perso i genitori ed è scappata ed è diventata una fuorilegge.
Principe Azzurro: Tu sei Biancaneve!
Biancaneve: Sì. Ma la verità è che... non so nemmeno più chi sia Biancaneve.

Biancaneve: È la prima volta che siamo soli da quando hai chiesto la mia mano...
Principe Azzurro: Beh, la solitudine è una merce rara se si hanno sette fratelli grandi che ti tengono d'occhio!

Emma: Quello sguardo così sconsolato e disperato... ce l'avevo anch'io, tanti anni fa, quando ero in affidamento. Ero una ragazzina sperduta, che non contava nulla, e a cui nessuno voleva bene. Una ragazzina che piangeva tutte le notti perchè le mancavano da morire i suoi genitori, che si sforzava, ma non riusciva a capire perchè l'avessero abbandonata.
Mary Margaret: E poi, quando ci hai trovati, era troppo tardi.
Emma: È solo che, su questa Isola... io non mi sento... io non mi sento cè un'eroina, nè una Salvatrice. Mi sento solo quello che sono sempre stata: un orfana.

Tremotino: (parlando di Excalibur) È fasulla, mia cara. Nonchè di pessima fattura, ma cosa ci si può aspettare da un pastore? Non era di lana, per fortuna!

Curiosità

C'era Una Volta Episodi

Prima Stagione
Seconda Stagione
Terza Stagione
Quarta Stagione
Quinta Stagione
Sesta Stagione
Settima Stagione
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.